Durante il nostro road trip in Islanda abbiamo ammirato tantissime cascate e pensare di sceglierne 3 per questo elenco è stato difficile, ma non troppo. Mi spiego: credo che non sia possibile scegliere oggettivamente quali siano le 3 cascate piu’ belle dell’Islanda (a meno che non se ne abbiano visitate solo 3). Quindi ho stilato questo elelenco non per la cascata in sé ma per l’insieme di cose che visitarle ha significato per noi. Che sia stato un trekking, una sensazione particolare di stupore, un particolare inaspettato, un’emozione provata al momento della visita.

Cosa troverai nell'articolo

KVERNUFOSS

Una perla poco conosciuta a due passi da Skogafoss. Un canyon verdissimo che in poco piú di 20 minuti apre su una piccola scenografica cascata. L’acqua azzurrissima contrasta con il verde del prato e scende tranquilla dall’alto, e noi, piccoli piccoli, ci avventuriamo verso la rientranza che porta esattamente al lato opposto al getto d’acqua: siamo letteralmente sotto la cascata!!! Siamo da soli di fronte a questo canyon, attorno a noi solo il rumore dell’acqua. Sicuramente uno dei momenti piú intensi del viaggio!

ALDEYARNFOSS

Per raggiungere Aldeyarnfoss è necessaria una piccola avventura. Un’oretta di strada sterrata per arrivare ad una fattoria per poi chiedere al fattore in un island-inglese molto ballerino di poter parcheggiare il van davanti al suo cancello, e poi finalmente partire per un trekking di un’oretta e mezza. Nel nostro caso, sotto una tenue pioggerella. La pendenza non è troppa e la camminata è stata piacevole.  Nella parte finale, un ripido sentierino di roccia ci ha aperto prima la vista su un incredibile canyon scavato dall’acqua nelle rocce, e successivamente sull’imponente cascata che riversa potententemente un getto d’acqua contornato da colonne basaltiche. Ho ancora i bividi se penso alla sensazione di essere circondati da tanta bellezza.

DETTIFOSS

Il parco naturale di Vatnajokull è enorme e vi è una parte di esso che comprende tre incredibili cascate: Dettifoss, Gullfoss e Hafragilfoss. Abbiamo potuto ammirarle tutte e le potete vedere nella gallery qui sotto, nello stesso ordine. Spendo qualche parola sulla prima e sulla terza, che mi hanno colpito particolarmente.
Dettifoss è la cascata con la portata d’acqua piú grande d’Europa: è incredible sentire l’acqua scrosciare nel canyon e poi giú per 44 metri per poi continuare la sua corsa, lasciando indietro solo il vapore che sale alto fino alla sommita’ del canyon. 
Hafragilfoss è una sorpresa senza precedenti: si ammira da un pusto di vista incredibile, dall’alto! Ai nostri piedi un canyon e l’orizzonte. Avevo visto una foto prima di partire ed ero convinta fosse stata fatta con un drone. Ed invece, stavo ammirando quella meraviglia con i miei occhi!

Consapevole che questo è solo un piccolo assaggio di Islanda sono certa che non potrò far altro che raccontare qualcosa in piú: come ci siamo preparati, le emozioni provate, gli itinerari di viaggio lungo la Road 1. 

Pronti? Zaino in spalla e tutti a bordo del van!

Scopri l’itinerario completo per 12 giorni in Islanda.

SE VUOI SAPERNE DI PIÙ PUOI TROVARE QUI (IN INGLESE) I MIEI APPUNTI DI VIAGGIO
E, SE TI VA DI SEGUIRMI IN GIRO PER IL MONDO, ALLA PROSSIMA!

A presto, Silvia!


2 commenti

Samu e Marghe - Dovesiba · 15 Giugno 2020 alle 8:52 AM

Questo articolo ci ha fatto letteralmente sognare ad occhi aperti e abbiamo apprezzato anche molto l’itinerario per tappe! L’Islanda è un nostro sogno e, dopo aver letto e visto la vostra esperienza, ci è venuta ancor più voglia! 😊

    silvia_viaggiandolavita · 18 Giugno 2020 alle 7:12 PM

    Ciao! Sono davvero contenta di avervi presi con questo itinerario. E vi auguro che, prima o poi, possiate soddisfare la voglia d’Islanda! PS: preparatevi, perché è tanto bella e pazzesca che a volte io mi chiedo se ci sono davvero stata o se fosse un sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!