Tra le tante modalità di viaggio ce n’è una che non mi delude mai: on the road! E se il mio sogno è un viaggio in van alle Isole Faroe, sulla Road 66 in USA o in Islanda (scoprilo qui), nel mentre mi godo qualche road trip europeo. Uno dei road trip migliori che io abbia fatto in Europa finora è quello fatto nei Paesi Baschi in 4 giorni.

Inizio Giugno, weekend caldissimo, una cinquecento, due matti ed una regione tutta da scoprire, i Paesi Baschi. Vivendo a Bordeaux in tre giorni è possibile vedere davvero tanto, soprattutto se il tempo favorevole permette (ed invoglia) soste in spiaggia.
Ecco le nostre tappe in Euskadi, nome basco della regione.

ITINERARIO

GIORNO 1: Bordeaux – Zumaia – San Juan de Gaztelugatxe – Sopelana

GIORNO 2: Sopelana – Bilbao – Gorliz -Sopelana

GIORNO 3: Sopelana – San Sebastian – Bordeaux

COSA VEDERE

ZUMAIA

Prima tappa la playa di Zumaia ed un soleggiato pranzo in riva al mare. Consigliatissima la passeggiata per salire a vedere la spiaggia dall’alto. La strada per salire a piedi si trova facilmente vicino all’entrata della spiaggia, circa una ventina di minuti e si arriva sopra. Enjoy the view!

SAN JUAN DE GAZTELUGATXE

A dire il vero, questa è la tappa che ha motivato il viaggio. Non sono una fan di Game of Thrones (non voletemene!) ma so che in quanto a scenari spettacolari non ne sbaglia una. E questa è una location diventata famosa proprio grazie ad un episodio della famosa saga.
Ed è effettivamente una tappa che vale la pena fare, ed infatti la mia preferita di tutto il weekend. San Juan de Gaztelugatxe è un monastero situato sul cucuzzolo di una piccola montagna su una piccolissima penisola collegata alla terraferma da un ponticello in pietra percorribile solamente a piedi. Appena attraversato il ponte, si devono salire un centinaio di gradini per arrivare al monastero e, come da tradizione, poter suonare tre volte la campana della chiesetta. 

SOPELANA

Dal paese si può scendere al Mirador de la Salvaje per ammirare il tramonto: per una mezz’ora ci siamo sentiti avvolti in un mondo dipinto di arancione nel quale gli unici rumori ammessi erano il chiacchiericcio della gente e l’infrangersi delle onde del mare. Consiglio: portate una birretta e delle patatine per un aperitivo con vista. 

BILBAO

Sopelana è stata la nostra base per visitare Bilbao. Si tratta di un paesino a tutti gli effetti, ma è collegato a Bilbao tramite la metro. Per questo abbiamo lasciato la nostra macchina a riposare per qualche ora di un caldissimo sabato d’inizio giugno. Siamo partiti con l’idea di non vedere alcun museo: amiamo la natura, gli scorsi, gli angoli nascosti. Quindi sì, abbiamo visto il Guggenheim da fuori, ma non da dentro. In compenso abbiamo fatto colazione ad Areeta, attraversato il Bizkaiko zubia (affascinante ponte mobile) e passeggiato nel quartiere di Portugalete e per las siete calles del Casco Viejo. Era in corso una festa popolare (con tanto di regata amatoriale) ed abbiamo subito percepito l’odore dell’estate. E per me, è stata subito “casa”.

GORLIZ

Per combattere gli eccezionali 33 gradi di Bilbao verso le 18 siamo fuggiti in spiaggia a Gorliz. Una tappa non prevista ma tanto goduta: una piccola baia dove siamo rimasti in totale relax fino a che non iniziava ad ibrunire (il che, a giugno, in quella zona, significa le 22).


DONOSTIA – SAN SEBASTIAN

Ultimo giorno, ultima tappa. Donostia-San Sebastian. Una giornata all’insegna del mare con una lunga sosta alla spiaggia della Concha e delle lunghe passeggiate per ammirare le sculture Peine del viento e la città dall’alto dal monte Urgull. Ed infine, una cena in una sidreria tipica ad Astigarraga, un paesino poco distante.

Scopri la sidreria Alorrenea e gustati carne di ottima qualità e sidro spillato sul momento.

Ed ecco, il resoconto del weekend nei paesi baschi in 4 giorni è finito. Tra nomi impronunciabili, angoli di mondo fantastici e tanto mare, si torna a casa. 

Agur, Euskadi!

SE VUOI SAPERNE DI PIU’ PUOI TROVARE QUI (IN INGLESE) I MIEI APPUNTI DI VIAGGIO
E, SE TI VA DI SEGUIRMI IN GIRO PER IL MONDO, ALLA PROSSIMA!

A presto, Silvia!


5 commenti

Valentina · 21 Ottobre 2019 alle 6:57 PM

Ciao…i paesi Baschi portano una gran fortuna…ti dico solo che dopo quel viaggio (estate 2017 sigh sigh…malinconia che avanza) ho realizzato due viaggioni di tutto rispetto…un on the road negli States e la Giordania! 😉 Che bello vedere la playa di Zumaia con il bel tempo… noi trovammo una giornata superuggiosa…ma il tramonto a Sopelana è un must, una valida ragione per visitare Bilbao? Godersi QUEL tramonto!

viaggiandolavita · 23 Ottobre 2019 alle 10:46 AM

Ciao Valentina!
Si, la playa di Zumaia con il sole e’ molto bella. Devo dire che abbiamo avuto molta fortuna perche’ abbiamo trovato un caldo anomalo quel weekend (30 gradi a inizio giugno), il che ci ha permesso inaspettatamente di gustarci dei pomeriggi in spiaggia e le serate fino a tardi a pieno! 🙂 E per quanto riguarda la fortuna, bellissime mete… spero funzioni anche per me eheh!

Samuele & Margherita · 22 Aprile 2020 alle 10:55 AM

Ciao Silvia, nei Paesi Baschi è stata Margherita, a Burgos e a Bilbao e dobbiamo assolutamente tornarci insieme.

SILVIA PAGLIARINI, DA SEMPRE UNA GRANDE VIAGGIATRICE - NextHorizon · 24 Febbraio 2020 alle 9:04 AM

[…] se volete scoprire le tappe per un itinerario nei Paesi Baschi Spagnoli o rivivere con me le emozioni provate in Sri Lanka e Giappone, vi aspetto sul […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!