Verona non va semplicemente visitata, va vissuta, va respirata! Se sei curioso di scoprire come, sei nel posto giusto per trovare qualche tips per organizzare la tua visita. Ecco la mia Verona da vivere!

Forse questa è una deformazione mia, ma quando gli amici vengono a trovarmi nella città in cui vivo, poco a poco, amico dopo amico, costruisco un itinerario ad hoc per una visita ottimale. Con, ovviamente, lo spazio per l’improvvisazione e l’adattamento ai gusti personali di ogni amico. Ci sono tre cose che non mancano mai in questi itinerari, e negli itinerari dei miei viaggi: cerco sempre di inserire, se possibile, la partecipazione ad un evento o ad un’esperienza tipica, la vista dall’alto della città, e la visita ad almeno un luogo nei dintorni. 

Mi voglio soffermare su Verona, oggi, casa mia per eccellenza, e su come viverla al meglio attraverso la sua offerta culturale. Non parlo dell’offerta culturale stabile, data da musei, mostre permanenti e teatri attivi tutto l’anno. Piuttosto, mi riferisco a quegli eventi unici che popolano il calendario veronese.

VERONA DA VIVERE: AUTUNNO-INVERNO

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI GIOCHI DI STRADA

L’autunno veronese inizia con il festival Tocati, che si svolge ogni anno a Settembre (controlla il sito web per avere informazioni precise). Ogni anno viene scelto un paese ospitante e Verona si riempie di bandiere catalane, piuttosto che di colorati festoni ispirati al paese del dragone. Le vie del centro storico si popolano di stand interattivi, dove grandi e piccini possono cimentarsi nei giochi di strada e imparare i giochi tipici del paese ospitato. 

Un evento che apprezzo sempre per lo stile semplice ma accattivante: nel mixare tradizioni, colori e sapori di due culture differenti (quella italiana e quella ospitante) si cela tutta la voglia di azzerare, almeno per un fine settimana, le distanze geografiche e culturali. 

La partecipazione all’evento è totalmente gratuita, ti basta recarti in centro storico e lasciarti andare ad una passeggiata alternativa tra le viette e le piazze. Mi raccomando, lasciati andare e buttati senza vergogna nelle attività proposte. 

FIERACAVALLI

Solitamente ad inizio Novembre, ogni anno Verona ospita una fiera speciale: la Fieracavalli. Dal nome, un evento dedicato a cavalli ed equitazione. Forse un po’ da appassionati, ma piacevole anche da outsider. Sono stata qualche anno fa e devo dire che, nonostante io sul tema sia veramente poco informata, è stata una domenica piacevole. 

Ho imparato qualcosina in più su un mondo a me pressoché estraneo ed anche assistito a qualche stralcio di competizione. Probabilmente c’erano star internazionali di cui non conosco la fama, sia tra i cavalli che tra i fantini. Magari in futuro, per una prossima volta alla fiera, mi documenterò meglio! 

Segui gli aggiornamenti sul sito web ufficiale.

NATALE A VERONA

Per me, non è Natale senza una passeggiata a Verona. Al di là dell’attaccamento affettivo, Verona offre un’atmosfera unica nel periodo natalizio. Come molte altre città italiane ed europee, anche a Verona ci sono i mercatini di Natale. Ogni anno, i Mercatini di Norimberga animano per circa un mese (da fine Novembre a Natale) Piazza dei Signori. La scenografia della piazza, che assomiglia piú ad un grande chiostro, abbraccia il tintinnio delle decorazioni natalizie, il profumo degli stand gastronomici e le luci dell’albero di Natale. Cosí, tra un vino brulé e un piatto típico d’oltralpe, l’atmosfera natalizia inizia a farsi sentire.

L’offerta si arricchisce ad inizio Dicembre in occasione di Santa Lucia (13 Dicembre), quando un’ulteriore serie di mercatini popola piazza Bra. Tipici dei mercatini di Santa Lucia sono i dolcetti alla pasta di mandorle, le noccioline caramellate, lo zucchero filante, le frittelle con la Nutella. Insomma, niente di leggero e dietetico. Qui, dovrai per forza arrenderti ai dolci.

Natale a Verona, infine, vuol dire la stella cometa che esce dall’Arena. Una tradizione che dura dal 1984: quell’anno, in occasione della prima rassegna internazionale dei Presepi all’interno dell’anfiteatro, venne montata per la prima volta la famosa stella cometa. Da quell’anno, la stella cometa è tornata ogni anno ad accompagnare il Natale scaligero, diventandone, di fatto, uno dei simboli più amati. 

Ti stai chiedendo se io abbia detto davvero rassegna internazionale dei presepi? Ebbene sì, una tradizione annua che raccoglie presepi tradizionali dal mondo e li raccoglie nella cornice dell’Arena. Sempre nel periodo natalizio. 

VERONA DA VIVERE: PRIMAVERA-ESTATE

VINITALY

Su i bicchieri, giú i pensieri! Non voglio essere fraintesa, né voglio sminuire l’evento. Semplicemente, trovo questo detto molto in tema! Tornando seri, dunque, il Vinitaly si svolge a Verona ogni anno nel mese di Aprile (salvo eccezioni). L’ospite d’onore, già intuibile dal nome, è il vino. Se sei un appassionato, o se anche semplicemente ti piace provare diversi tipi di vini e scoprire nuovi sapori e profumo, l’evento è decisamente per te. Sul sito web è possibile riservare i biglietti per entrare e trovare tutte le altre informazioni logistiche.

OPERA E TEATRO

Dulcis in fundo, il palcoscenico. E Verona in termini di palcoscenici non delude certamente. Oltre ai teatri stabili (tra gli altri, il Teatro Filarmonico), ci sono due palcoscenici d’eccellenza a Verona: il Teatro Romano e l’Arena, l’anfiteatro romano. Entrambi a cielo aperto, concepiti per capienze diverse e per differenti tipi di rappresentazioni. 

La bella stagione apre alla musica, alle opere liriche, alle rappresentazioni teatrali, e a tanti altri eventi. Tra quelli classici (come negli ultimi anni è stata la presenza di Intimissimi on Ice in Arena) e quelli speciali (come lo sono i concerti di artisti internazionali e italiani), il calendario sì riempie di tante occasioni per una serata all’insegna della cultura. 

Per questi eventi è consigliato, se non necessario, prenotare in anticipo. Ti lascio alcuni siti web che potrebbero esserti utili:

Non solo Verona da vivere, ma anche da visitare.
Scopri idee e tips per un’itinerario a Verona nell’articolo che ho scritto per Laura de I weekendieri

PER OGGI QUESTO E’ TUTTO, NON TI RESTA CHE LASCIARTI ISPIRARE.
E, SE TI VA DI SEGUIRMI IN GIRO PER IL MONDO, ALLA PROSSIMA!

A presto, Silvia!

Categorie: Italia

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!